Archivio mensile:Aprile 2020

About me

Federica Pudva nel 2016
Federica Pudva (2016)

Sono nata a La Spezia nel 1975 e sono cresciuta a San Terenzo, perla del Golfo dei Poeti.

In giovanissima età ho spesso snobbato i giocattoli in favore di un giradischi a valigetta Philips degli anni ’50 e una bella dotazione di vinili messi a disposizione dai miei genitori. Amo la musica da sempre e ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di musicofili. Ho sempre ascoltato di tutto, ma con una predilezione per il rock anni ’60 e ’70.

Ho presto sviluppato anche un grande amore per le lingue e per la scrittura. Mi sono laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Pisa e poco dopo ho intrapreso la strada dell’insegnamento linguistico. Ho insegnato lingua inglese per 13 anni presso un ente di formazione professionale, per poi passare alla scuola secondaria di primo grado.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è abbey.jpg
Agli Abbey Road Studios, Londra (2018)

Dalla metà degli anni ’90 ho affiancato cantanti professionisti e non nella preparazione di repertori in lingua inglese. Ho ideato un corso di dizione inglese per il canto, tenendo lezioni presso associazioni culturali e privatamente.

Dal 2012 collaboro con la testata musicale Accordo.it, la prima e più importante iniziativa editoriale online in lingua italiana su strumenti musicali e musica, contribuendo con articoli, recensioni e interviste ad artisti italiani e stranieri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è steve-1.jpg
Con Steve Lukather dei Toto
al SHG MusicShow, Milano (2012)

Da svariati anni partecipo a tramissioni radiofoniche di approfondimento musicale, curando e conducendo puntate monografiche dedicate ad artisti e gruppi di spicco del mondo del rock e oltre.

Scelta dall’autore, ho tradotto la Guida Completa Di Parigi per Fan Di Jim Morrison: I Giorni Quieti Di Jim Morrison A Parigi di Rainer Moddemann, massimo conoscitore dei Doors al mondo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fede2.jpg

Omaggio a Franco Fanigliulo – Festival Internazionale di Poesia (Genova, 13 giugno 2014)

Faccio parte dell’Associazione Culturale Goodbye Mai Franco Fanigliulo, creata per la promozione e la tutela dell’opera artistica e dell’immagine di Franco Fanigliulo, artista spezzino prematuramente scomparso nel 1989. Ho co-organizzato e condotto eventi dedicati a Fanigliulo in contesti di rilievo come il Festival della Marineria della Spezia e il Festival Internazionale di Poesia di Genova, e ho effettuato interventi presso festival culturali come il Premio Bindi a Santa Margherita Ligure.

Sono interessata all’uso del digitale nella didattica e alle soluzioni per la didattica a distanza. Nell’aprile 2019, in occasione della sospensione delle attività didattiche a causa del coronavirus, ho ideato English with my parents, un corso di ripasso della grammatica inglese per alunni della scuola secondaria di primo grado e per i loro genitori, trasmesso sui canali di TeleLiguriaSud.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vlcsnap-2020-04-04-22h25m29s859-1.png


Le mie pagine

LaPudva su Accordo.it

Federica Pudva Facebook Page

Federica Pudva Youtube Channel

Federica Pudva Instagram Page

 

Per contatti

info@federicapudva.com



English with my parents: il ripasso di inglese per ragazzi & genitori!

English with my parents

Il periodo che stiamo attraversando ha cambiato radicalmente le nostre abitudini. Abbiamo dovuto abituarci in fretta a una situazione totalmente nuova con tutte le sfide che comporta, usando tutti i mezzi a nostra disposizione. Per fortuna sono moltissimi e tra questi c’è la tv.

L’emergenza ci ha portato fuori dalle scuole (e non soltanto), però la scuola siamo noi e viene dove la portiamo. L’ISA1 Don Milani ha accettato la sfida dell’insegnamento a distanza, aderendo al progetto di didattica in tv lanciato da TeleLiguriaSud.

Sono sempre stata affascinata dalle potenzialità del digitale per l’insegnamento e i tempi mi sembrano maturi per mettere in pratica quello che ho imparato in merito sinora, per poco che sia. Raccogliendo i commenti di alcuni genitori sulle difficoltà nel loro supportare i figli nello studio a casa, ho deciso di realizzare alcune lezioni utili per il ripasso di alcuni argomenti chiave della grammatica inglese tradizionalmente studiati nel triennio della secondaria di primo grado. Anziché proporre le lezioni in lingua, le ho realizzate in italiano, in modo da essere compresa anche da chi non mastica l’inglese da molto tempo (o magari da chi non lo ha mai studiato), utilizzando, oltre alla spiegazione a voce, delle slide che illustrano i concetti analizzati in modo chiaro. Ogni lezione si concluderà con un breve esercizio ricapitolativo.

Insomma, con English with my parents ho cercato di realizzare qualcosa che possa permettere una convivenza pacifica sul divano, all’insegna dello studio per gli under e gli over 14.

Almeno per un quarto d’ora! 

Ci vediamo con la prima puntata lunedì 20 aprile su LVNA TV dopo le 11 e poi sul mio canale Youtube!


Un sogno a 6 corde

Pietro è un mio allievo. Non è solo un grande amante della musica ma anche un grande amante dello strumento chitarra. In particolare, è un appassionato di chitarra elettrica e per il Natale del 2018 ha ricevuto in dono una splendida stratocaster rosso fuoco!

Mi è sembrato, dunque, doveroso realizzare con lui un documentario sulla chitarra elettrica che celebrasse lo strumento, la passione di Pietro e alcuni grandi strumentisti.

Così è nato il nostro videodocumentario in tre parti “Un sogno a 6 corde“, che include un excursus sullo strumento per spiegare ai compagni come funziona, un approfondimento su Brian May (chitarrista dei Queen e uno dei preferiti di Pietro) e un’intervista a Maurizio Solieri, storico chitarrista di Vasco Rossi e della Steve Rogers band.

Buona visione!

Parte 1: la chitarra elettrica
Parte 2: Brian May
Parte 3: intervista a Maurizio Solieri

Crazy Peter rocks!

Pietro non è un allievo come gli altri. Dal giorno in cui l’ho conosciuto, nel settembre del 2018, ha chiarito di essere un vero rocker e lo ha dimostrato.

Insieme abbiamo studiato una quantità di materie, ma la musica è la nostra grande passione comune. Così, dopo una lunga serie di lezioni e approfondimenti sui generi musicali, la fascinazione di Pietro per il punk mi ha spinto a lanciargli una sfida: perché non rinvigorire il punk italiano con un bel brano inedito? Come prima cosa abbiamo cercato un nome d’arte che esprimesse il piglio folle del giovane artista (Crazy Peter) e poi ci siamo lanciati nella composizione del testo. Con l’aiuto di mio fratello Antonello Pudva, che ci ha regalato una base da lui interamente composta e suonata, abbiamo realizzato un singolo che trasmette tutta la sua energia e la sua grinta. Lo abbiamo pubblicato all’inizio di giugno del 2019, per festeggiare la fine dell’anno scolastico: “Sei fuori di cabina, ciocchi come una mina“.

Che dire? Il punk non si spiega, si ascolta! Buona musica 🙂